Disturbi D’ansia

Home » Servizi » Disturbi D’ansia

Che cos’è l’ANSIA?

 

L’ansia è un’emozione innata e universale e per tale ragione è presente nella vita di ciascun individuo. Nello specifico si tratta di una normale risposta del nostro corpo che si attiva per far fronte ad una situazione valutata come minacciosa o pericolosa. Come tutte le emozioni ha una funzione adattiva ed è frutto dell’evoluzione della specie. 

Infatti, quando i nostri antenati si trovavano di fronte alla minaccia di animali feroci o popoli ostili, i cambiamenti che avvenivano nel loro corpo li preparavano alla lotta o alla fuga. Al giorno d’oggi i pericoli sono di tutt’altra natura, ma di fronte ad una situazione che ci mette paura, o che percepiamo come minacciosa, in noi si verificano gli stessi cambiamenti di allora.

 

Per tale ragione l’ansia non rappresenta un elemento da eliminare dalle nostre vite in quanto, se moderata, ha la funzione di metterci in moto di fronte a una situazione difficile permettendoci di affrontarla e risolverla.

Tuttavia, è ragionevole considerarla come un problema quando è eccessiva nella sua quantità e durata, impedendoci di svolgere normali attività come sostenere un esame, prendere un mezzo, andare ad una festa o altro.

Quali sono i principali Disturbi d’Ansia?

Tra i più comuni Disturbi d’Ansia che troviamo nell’ultima edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dei disturbi mentali (quinta edizione; DSM–5; American Psychiatric Association, 2013) ci sono:  

  • Disturbo d’ansia sociale : condizione di disagio e paura marcata che un individuo sperimenta in situazioni sociali nelle quali vi è la possibilità di essere giudicato dagli altri, per timore di mostrarsi imbarazzato, di apparire ridicolo o incapace e essere umiliato di fronte agli altri.
  • Disturbo di panico : condizione caratterizzata dalla regolare e frequente manifestazione di attacchi di panico, ovvero un episodio di ansia acuta, nel quale si verifica un repentino e incontrollato aumento della paura in risposta a qualcosa che viene percepito come un pericolo: tale paura insorge in modo improvviso e intenso, ma ha generalmente una durata molto breve.
  • Disturbo d’ansia generalizzato: condizione caratterizzata dalla presenza di sintomi d’ansia e da uno stato di preoccupazione costante ed eccessiva, sproporzionata rispetto alla realtà dei fatti.
  • Fobia specifica: condizione caratterizzata da una paura o ansia marcata verso un oggetto o verso situazioni specifiche. La persona che soffre di una fobia specifica quindi prova una paura marcata, persistente, sproporzionata non solo quando lo stimolo fobico è presente ma anche quando si aspetta di affrontare un oggetto o una situazione specifica.

È possibile diagnosticare un disturbo d’ansia solo quando si è accertato che i sintomi di ansia non sono attribuibili agli effetti fisiologici di una sostanza o farmaco o a un’altra condizione medica, oppure non sono meglio spiegati da un altro disturbo mentale.

Il trattamento dei Disturbi d’Ansia

I disturbi d’ansia possono essere curati attraverso l’intervento combinato tra trattamento farmacologico e psicologico, negli ultimi anni gli approcci psicoterapeutici tradizionali sono stati associati ad interventi come la Mindfulness per incrementarne l’efficacia.

Il trattamento dell’ansia comporta l’eliminazione o la riduzione del sintomo, e successivamente il raggiungimento di un adeguato adattamento dell’individuo all’ambiente

Per il trattamento di tali disturbi si farà riferimento alla Terapia Cognitivo Comportamentale aiutando il paziente conoscere e riconoscere l’ansia patologica e i suoi sintomi fisici, a interrompere il ciclo di tensione crescente attraverso l’individuazione dei pensieri ansiosi e l’insegnamento delle tecniche cognitivo-comportamentali per contrastarli.