Valutazione posturale – Rischio Infortunio Sportivo

Home / Servizi / Valutazione posturale – Rischio Infortunio Sportivo

La Valutazione posturale permette di prevenire e curare alcune patologie dell’apparato muscolo- scheletrico che possono provocare dolore e ridurre la mobilità, determinando così il cosiddetto Rischio Infortunio Sportivo (RIS).
La valutazione posturale parte da una anamnesi del soggetto al fine di identificare comportamenti e abitudini preponderanti che possa compromettere o determinare una postura dell’apparato muscolo scheletrico “viziosa”. Successivamente una serie di test sul soggetto (Relazione Forza/Velocità a Potenza/Cadenza, Test di valutazione dei parametri meccanico-muscolari – forza, il metabolismo anaerobico alattacido, il Wingate Test: per valutare il metabolismo anaerobico lattacido; il test di potenza degli arti inferiori, test di valutazione dei parametri meccanico-muscolari e il metabolismo anaerobico alattacido; il test di forza massima, per la valutazione della forza massima di ciascun arto inferiore; il test di potenza degli arti inferiori e controllo posturale, finalizzato alla valutazione della qualità muscolare – forza e potenza – e dell’identificare dei movimenti impropri attuati durante le fasi di salto e corsa; il test RPA) definiscono il RIS.